10 consigli per vendere la tua casa

Inserito il 06/04/2018

Più che consigli ci sono 2 “comandamenti”

  • affidati al giusto consulente immobiliare
  • depersonalizza

 

Con le oscillazioni del mercato immobiliare cui assistiamo, l’incremento esponenziale delle possibilità e delle modalità di compravendita di un immobile, il potenziale venditore ed acquirente risentono spesso di alcune perplessità e potrebbero indulgere nella tentazione del “fai da te”.

Rischioso, inefficace, improduttivo. Perciò...regola numero...

 

  • AFFIDATI 

“Affidarsi” nel senso di fiducia. Il vostro agente immobiliare diventerà un riferimento, un partner, una guida e una spalla

Dovrete fidarvi di lui, dovete scegliere bene. E affidarvi.

Un rapporto personale, diretto, sincero ed onesto.

Oggi vendere case significa dare un servizio professionale, foto professionali, verifica della documentazione, home staging, piano marketing, visite virtuali.

 

  • ASCOLTA il tuo agente 

​

Soprattutto quando ti riferisce il reale valore di mercato della tua casa. Il 92% degli acquirenti iniziano a cercare l’immobile su cui investire da casa, possibilmente on line. Gli acquirenti odierni conoscono il mercato della zona di loro interesse, per una maggiore circolazione e accessibilità alle informazioni, dati che influenzano pesantemente il valore equo di mercato della vostra casa. Per rendere competitiva la vostra casa, dovete stabilire con il vostro agente il prezzo equo in riferimento anche alle recenti vendite nel vostro quartiere (in media 10-15% inferiore al prezzo delle pubblicità). Il vostro agente conosce non solo gli immobili pubblicizzati ma i prezzi a cui vengono compravenduti gli immobili. I prezzi sono quelli che emergono dalle reali transazioni (compravendite e locazioni effettive), non quelli che si trovano su Internet. Inoltre, possiede appositi strumenti per valutare gli immobili, in primisle rilevazioni dei prezzi fatti dagli agenti immobiliari stessi, divise per quartiere ed addirittura per via. Mettere sul mercato la casa ad un prezzo troppo alto significa tenerla per mesi in vendita e ciò porta alla fine ad una svalutazione di un ulteriore 10% rispetto al prezzo di mercato.

Ricordate, i potenziali acquirenti probabilmente non si soffermeranno neanche un istante sul vostro annuncio in caso non rispondesse ad un reale valore di mercato o… non desti il loro interesse.

In una società per immagini come la nostra destare interesse, essere convincenti significa innanzitutto IMMAGINI: avete bisogno di foto, professionali, di documentazione efficace e di farvi vedere! 

 

 

  • PUBBLICITÀ

Le case si pubblicizzano su tutti i principali siti internet ma grazie ad un agente anche sui portali immobiliari italiani e stranieri.

 

 

 

 

 

 

 

  • SEGUI IL TUO AGENTE

Oltre il 60% dei clienti provengono ancora da canali diversi rispetto alle pubblicità su internet. Il principale e più importante canale da cui provengono i clienti per un agente immobiliare non è internet ma…la rete! La rete di rapporti, conoscenze e collaborazioni che l’agente instaura nel quartiere e nelle zone limitrofe e che portano proprio a lui continui contatti con persone che vogliono comprare, vendere o affittare in zona, come negozianti, professionisti, piuttosto che vecchi clienti, amici e conoscenti. 

 

 

  • RILASSATI E DELEGA

Affidarsi ad un agente significare farsi consigliare. Sulla scelta più giusta per le proprie esigenze. Farsi aiutare, essere tranquilli che i documenti siano in ordine, che il prezzo sia corretto, che non ci siano vizi occulti, che l’immobile non sia ipotecato o pignorato. Ricevere una consulenza da un soggetto terzo rispetto al proprietario dell’immobile. Un consiglio riguardo ad un mutuo, ad una pratica burocratica.

La maggior parte delle persone compra una sola casa in vita sua, al massimo due. Perciò quando lo fanno vogliono essere tranquille e vogliono essere supportate in una scelta impegnativa dal punto di vista mentale ed economico. Il proprietario che vuole vendere a tutti i costi la sua casa, può solo mettere i potenziali acquirenti sulla difensiva o spaventarli.

Passiamo ora ad altri 5 consigli che articolano il secondo comandamento e ricordano una legge: mostra lo spazio, non il contenuto. 

  • DEPERSONALIZZARE

Ogni elemento che segna e testimonia l’appartenenza di un immobile al proprietario ne racconta un legame affettivo, di dipendenza, l’idea di nido e rifugio. Meraviglioso scrigno di memorie. Non per un potenziale acquirente! Elementi che scoraggiano la possibile immedesimazione, ogni visitatore è naturalmente portato ad immaginarsi tra quelle mura, a vedersi vagare in quegli ambienti, a vivere quella casa, come sua. Deve perciò essere in grado di potercisi immaginare

Come fare? Depersonalizzare. 

Via le foto di famiglia, via disegni, carte e appunti che raccontano il quotidiano; mobili ingombranti e logori, organizzate il vostro armadio in modo da farlo sembrare mezzo vuoto.

Acquisite già la mentalità “da trasloco”. Proiettatevi già nella nuova casa, verso la nuova avventura, nella nuova fase della vostra vita.

  • FARE SPAZIO

Liberatevi di tutto il surplus, di cianfrusaglie e soprammobili inutili privi di significato, conservate solo quello che realmente ha senso che custodisce davvero un ricordo prezioso. Ciò che è abbandonato al dimenticatoio, inutilizzato da tempo. Liberatorio e anche generoso se donerete qualcosa. Impacchettate il resto per il trasloco e per l’imminente trasferimento. Portate con voi quel che conta, ciò che vi rappresenta.

 

 

 

  • HOME STAGING

Rinnovare in modo selettivo: non pensate ad interventi di grossa ristrutturazione quanto piuttosto ad interventi mirati ed intelligenti, tali da incrementare il potenziale della vostra casa fino al 60 %. Intervenite ovunque, non trascurate nessun ambiente, con un occhio di riguardo alla cucina e ai bagni. La vostra casa si venderà più velocemente, tra i 30 e 60 giorni. 

 

 

 

 

  • PULIRE

Pulire e ancora pulire. Buona regola. Ancora di più se per gli acquirenti è impossibile immaginare di vivere in una casa sporca. Rivolgete una particolare attenzione ai pavimenti, ai bagni e alle cucine, alle finestre e alle pareti, assicuratevi che sia igienizzata la tappezzeria. Si tratta di accorgimenti semplici ma efficaci. 

 

 

 

 

  •  ILLUMINARE

La luce è invito all’ allegria, è vita. Aprite le tende, incrementate i punti luce e controllate lo stato e l’efficienza degli impianti. Riverniciate dove necessario ma utilizzate colori neutri.

 

Trova immobile